Teatro di Rifredi

Fortebraccio Teatro

UBU ROI

di Alfred Jarry
adattamento e regia Roberto Latini
con Roberto Latini e Savino Paparella, Ciro Masella
Sebastian Barbalan, Marco Jackson Vergani
Francesco Pennacchia, Guido Feruglio, Fabiana Gabanini
musiche e suoni Gianluca Misiti - scena Luca Baldini
costumi Marion D’Amburgo - luci Max Mugnai
in collaborazione con Teatro Metastasio Stabile della Toscana

Lo spettacolo

Uno dei prodotti più significativi e spettacolari del teatro di ricerca italiano degli ultimi anni. Uno spettacolo caustico e originale come se ne vedono pochi e da cui si esce frastornati e divertiti.

In un impianto scenico di grande impatto visivo, in un’atmosfera rarefatta e un po’ orientaleggiante, in un susseguirsi sontuoso di trovate sceniche, Roberto Latini propone una versione burattinesca del capolavoro di Jarry, che fa la parodia "patafisica" delle sanguinose vicende shakespeariane del "Macbeth". Spaziando da Artaud a Leo De Berardinis, Latini, onnipresente in scena con indosso i panni del Pinocchio di Carmelo Bene, crea immagini sceniche che sembrano uscire dai libri pop o dai cartoni animati; coadiuvato in questo da un’eccellente compagnia di attori tra cui si segnala Ciro Masella nei panni di una Madre Ubu isterica e feroce, che, come Lady Macbeth, spinge il suo uomo a compiere ogni aberrazione pur di conquistare e mantenere il Potere.

Contenuti