Teatro di Rifredi

TEDAVÌ 98

SERRATURE

scritto e diretto da Alessandro Riccio
con Alessandro Riccio, Amerigo Fontani, Vania Rotondi,
Piera Dabizzi, Francesco Gabbrielli, Vieri Raddi
luci Lorenzo Girolami
costumi Daniela Ortolani
aiuto regia Amina Contin
scenografia Carlotta Busignani



Lo spettacolo

Tutti dipendiamo gli uni dagli altri. E qualcuno a volte dipende totalmente dal volere di un altro. E si creano equilibri che, anche se apparentemente instabili, creano serenità. Ma cosa accade quando il nostro punto di riferimento viene meno? Giulio, quarantenne deciso e volitivo, fulcro della vita di molte persone, non è più se stesso. Perde il filo che lo tiene legato alla realtà. E questo scatena una serie di crolli interiori da renderlo irriconoscibile. Da lui dipendono moglie, figlio, amici, colleghi, ditta, collaborazioni, animali… e mancando lui si scatena il caos. Come si agisce se i nostri punti di riferimento cambiano d’improvviso? Alessandro Riccio si cimenta in maniera visionaria e divertente, nella perdita dei punti di riferimento che pur essendo all’ordine del giorno nella vita dell’uomo contemporaneo ancora creano stupore e sconcerto quando accadono. Perché “Dio se la ride quando gli uomini fanno progetti….”.

Contenuti