Teatro di Rifredi

Pupi e Fresedde - Teatro di Rifredi

NEL MEZZO DEL CAMMIN

CANTI E CANZONI DALL’INFERNO DI DANTE

spettacolo di Angelo Savelli
da “La Divina Commedia – Inferno” di Dante Alighieri
con Nicola Pecci, Andrea Bruno Savelli, Massimo Grigò, Marzia Risaliti e la partecipazione di Sergio Forconi
arrangiamenti musicali a cura di
Nicola Pecci e Francesco Sighieri
impianto visivo multimediale a cura di Mirco Rocchi
luci Roberto Cafaggini
Durata: 110 minuti (senza intervallo)

11° ANNO DI REPLICHE | 27.826 SPETTATORI A RIFREDI

Lo spettacolo


“Nel mezzo del cammin” è uno spettacolo che contamina la grandezza immortale dei bellissimi versi di Dante con le immagini della contemporaneità, i canti dell’Inferno con le canzoni di quella musica che la Chiesa ha definito la musica del diavolo: il rock. Dante diventa così un giovane artista trentenne in crisi che questa volta trova il suo Virgilio non in un poeta della letteratura classica ma in un cantante di musica leggera. L’inferno è un viaggio psichedelico, un viaggio iniziatico che serve ad esorcizzare le paure e il male che un giovane può ancora oggi provare e temere. Le stazioni di questo viaggio sono la disperazione, la passione amorosa, la tentazione del suicidio, la diversità, il malaffare, la crudeltà, l’incognito… Alla fine di questo percorso, si apre alla Scienza, la strada maestra per uscire “a riveder le stelle”. Lo spettacolo nasce dall’idea dell’universalità dei classici, della consapevolezza della capacità dei classici di attraversare epoche e culture e riuscire a parlare, a distanza di tanti anni, alla sensibilità ed ai cuori dei contemporanei.

Contenuti