Teatro di Rifredi

Eric-Emmanuel Schmitt

MONSIEUR IBRAHIM et les fleurs du Coran

di Eric-Emmanuel Schmitt
regia Anne Bourgeois
suono Jacques Cassard, luci Laurent Béal
scene Nicolas Sire
produzione Bruno Metzger

Les Tournées du Théâtre Rive Gauche

Spettacolo in francese con sopratitoli

Lo spettacolo

ECCEZIONALMENTE INTERPRETATO DALL’AUTORE!

Uno dei più prestigiosi romanzieri e drammaturghi viventi, il franco/belga Eric-Emmanuel Schmitt, sale eccezionalmente in scena per interpretare un'apposita riduzione teatrale di uno dei suoi romanzi più conosciuti, da cui nel 2003 è stato tratto un celebre film con Omar Sharif nel ruolo del protagonista.

In “Monsieur Ibrahim” l'autore interpreta il ruolo di Momo, un adulto che ricorda la sua infanzia nella drogheria in Rue Bleue a Parigi quando a 12 anni, come giovane ragazzo ebreo, ferito dalla mancanza d'amore dei
genitori separati, diventa amico del signor Ibrahim, il vecchio droghiere arabo del suo quartiere, un angolo di mondo nel quale le puttane si accontentano di un orsetto di peluche in cambio dei loro favori e dove, come
portata da un sogno, compare addirittura Brigitte Bardot.
Di religione musulmana, precisamente Sufi, il signor Ibrahim sembra conoscere il segreto di quella gioia di vivere che manca al giovane Momo. Comincia così un'amicizia, intessuta di ironia, candore e profonda
saggezza, tra il ragazzo ebreo e l'anziano arabo, che porta i due protagonisti ad acquistare un'auto - che nessuno dei due sa guidare - e a dirigersi verso Oriente, oltre Istanbul, verso una libertà per la quale il destino
pretenderà un inatteso pedaggio. Al ritorno Momo prenderà il posto di Ibrahim nella drogheria diventando, lui ebreo, l'arabo del quartiere. Una bella lezione di saggezza e tolleranza!

Un prestigioso evento internazionale che arriva in esclusiva italiana a Firenze dopo il successo al Festival OFF di Avignone e prima di una lunga tournée in Canada.
In Francia lo spettacolo è stato acclamato da pubblico e critica e il suo autore ha ottenuto numerosi riconoscimenti come il Molière e il Grand Prix du théâtre de l'Académie Française.

Contenuti

loghi.jpg