Teatro di Rifredi

Tedavi '98

LA MECCANICA DELL'AMORE

uno spettacolo di Alessandro Riccio
con Alessandro Riccio e Gaia Nanni
scene Lorenzo Girolami
costumi Daniela Ortolani

Lo spettacolo

Umorismo, colpi di scena, trasformismo, questo è il marchio di fabbrica di Alessandro Riccio qui affiancato da una sorprendente Gaia Nanni per un duetto pieno di piccole sfumature, colpi di scena, e naturalmente gags a non finire. Uno spettacolo intenso ed esilarante, dove due mondi diversi e lontanissimi si incontrano e si scontrano: la testardaggine dell'anzianità con la mancanza di elasticità di un robot. Tecnologia e solitudine. Poesia e meccanica. Un piccolo mondo nel quale si cela un grande dramma, l'abbandono e il tempo che passa, e nel quale si alternano delicatezza e comicità, risate e commozione.
Ne “La meccanica dell'amore” si racconta la storia di Orlando, un anziano signore un po’ schivo e abituato a vivere in modo molto disordinato, costretto dall’assistente sociale a prendersi in casa una donna robot programmata per fare le pulizie, pena il trasferimento in un ricovero. Messo alle strette si troverà ad affrontare una serie di problematiche, prima di tutto tecnologiche, con quella che risulterà essere una colf tutt’altro che ordinaria che, facendo da specchio alla sua vita, gli permetterà di riscattarsi. Fra il burbero Orlando e la donna robot nascerà alla fine qualcosa che nel finale lascerà tutti stupiti…

 

----------------------------------------------------------------

Misure anti-Covid 19
Le poltrone in sala saranno disposte in modo tale da garantire il distanziamento
Per l'accesso in teatro verranno applicate le seguenti procedure:
- mascherina obbligatoria
- green pass
- misurazione febbre
- igienizzazione mani
- solo posto assegnato

Contenuti