Teatro di Rifredi

Fondazione Teatro della Toscana

I PROMESSI SPOSI

ovvero:questo spettacolo non s’ha da fare

riduzione teatrale da Alessandro Manzoni di Angelo Savelli

con Olmo De Martino, Mauro D'Amico, Antonio Lanza, Fabio Magnani, Simone Marzola, Diletta Oculisti, Elisa Vitiello

regia Angelo Savelli e Ciro Masella

musiche Federico Ciompi

assistente alla regia Pietro Grossi

 

 

Lo spettacolo

Manzoni - non a caso conoscitore di Shakespeare e di Moliere - ha nascosto nel suo monumentale romanzo storico una deliziosa commedia: o meglio due. La prima è la commedia della gente semplice, quasi una “commedia dell’arte” in cui due umili innamorati cercano tra mille peripezie di fare la cosa per loro più naturale: sposarsi. La seconda è la commedia delle umane passioni, una commedia filosofica, dove un’intera umanità di umili e di signori, di buoni e di cattivi, di galantuomini che aspirano a far del bene senza riuscirci e di malvagi che s'ingegnano a far del male senza riuscirci, arranca, tra gli accidenti della Storia, verso un approdo dove solo un occhio esterno ed imperscrutabile – la Provvidenza? il Caso? - distribuisce premi e punizioni. Una fresca compagine di giovani attori cerca adesso di scrollar via un po' di timorosa soggezione dalle pagine di questo meraviglioso affresco storico e di riproporlo, pur con molto rispetto, in una spigliata riduzione teatrale all'insegna di una delle più originali ma spesso ignorate peculiarità del capolavoro manzoniano: l'ironia.

Contenuti