Teatro di Rifredi

CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia | Teatro Biondo Palermo

FA’ AFAFINE

MI CHIAMO ALEX E SONO UN DINOSAURO

testo e regia Giuliano Scarpinato
con Michele Degirolamo
e in video Giuliano Scarpinato e Gioia Salvatori
visual media Daniele Salaris per Videostille progetto scenico Caterina Guia
luci Giovanna Bellini - illustrazioni Francesco Gallo per Videostille

Lo spettacolo

Arriva a Firenze il pluripremiato spettacolo rivelazione della scorsa stagione. Il giovane Giuliano Scarpinato, già apprezzato attore e regista, ci regala un testo bello e coraggioso, un piccolo gioiello poetico che andrebbe visto insieme da adulti e ragazzi.

Il giovane Alex (interpretato in modo assolutamente credibile e spontaneo da un bravissimo Michele Degerolamo) vorrebbe essere un “fa’afafine”, uno di quei ragazzi di Samoa che non amano identificarsi in un sesso o nell’altro. Grazie ad un affascinante apparato visivo, la sua stanza diventa un mondo senza confini e il suo letto una zattera, un castello e una navicella spaziale. Oggi Alex è innamorato e si sente come un unicorno, un ornitorinco o un dinosauro. Ha chiuso i genitori fuori dalla stanza perchè ha paura che non capiscano: nessuno gli ha spiegato come ci si comporta con un bambino così speciale. Ma lo capiranno tutti insieme in questo giorno speciale.

Patrocinio di Amnesty International: "per aver affrontato con dolcezza il dramma vissuto oggi da molti giovani".

Contenuti