Teatro di Rifredi

TEDAVI ‘98

BRUNA È LA NOTTE

di e con Alessandro Riccio e Alberto Becucci

costumi Daniela Ortolani
trucco Danilo Carignola per CreaFX

Lo spettacolo

ANTEPRIMA ECCEZIONALE NEL FOYER DEL TEATRO

SPETTACOLO A POSTI LIMITATI

Non tutti sono sorridenti e gentili. E nemmeno si preoccupano di piacere agli altri. Bruna è una ex cantante di locali di serie B - eccentrica, burbera, sboccata e intensa - che canta canzoni che nessuno ha mai sentito. Ma che lasciano a bocca aperta. Non chiedetele di spegnere la sigaretta perennemente accesa nella sua bocca né tantomeno di cantare "Una rotonda sul mare" perchè la sua reazione potrebbe essere pericolosa... Interpreta canzoni mozzafiato che parlano di periferie, di vite e amori difficili e che durante lo spettacolo si intrecciano con la sua vita e con quella di Franchino, il triste e timido musicista che la accompagna. Canzoni mai sentite. Eppure bellissime. Che restano dentro anche dopo averle ascoltate una sola volta. L'idea di "Bruna è la notte" nasce dal desiderio di condividere emozioni sul palco attraverso la fusione della voce di Riccio con la fisarmonica di Becucci che stavolta, oltre alla carta del riso, giocano in zone d'ombra con emozioni intense. Nato nel 2014, “Bruna è la notte” ha girato nei circoli più sperduti, nelle piazze più anonime e dimenticate, alla ricerca di una verità non patinata, mai leziosa, e finalmente approda nel foyer del Teatro di Rifredi.

Contenuti